CONOSCERE IL PAESE

Roncole Verdi è frazione del Comune di Busseto, a 40 m.s.m.. Dista dal capoluogo 5 Km., da Parma 33, da Fidenza 13,da Soragna 5; ha una popolazione dì 600 unità.

Il paese è situato sulla provinciale Busseto-Soragna-Parma, delimitato dalla strada della Processione, così denominata perché sul suo percorso si svolge il Venerdì Santo, da tempo immemorabile, la processione con il simulacro di Cristo Morto. La strada determina un quadrilatero abbastanza regolare con uno sviluppo di circa un chilometro e lungo ad esso sì estende l'agglomerato urbano principale.
Le vie che s'irradiano dal centro sono comode e ben tenute: una si stacca dalla provinciale presso il ponte sul rio Garoda e, proseguendo verso sud, perviene al quadrivio della Bassa dei Maj, dove sorge l'oratorio della Madonna delle Grazie; qui si formano le diramazioni per Semoriva, per Castione dei Marchesi, per Bastelli e per Castellina. Su quest'ultima strada, detta della Fontana, s'innesta a circa un chilometro dall'oratorio la strada Borghese, che attraverso Bastelli raggiunge Fidenza. Un'altra strada, denominata della Cascina, si stacca dalla provinciale all'altezza della Casa Natale di Verdi convergendo in direzione del santuario diocesano del SS. Nome di Maria in Madonna dei Prati (Km. 2) e congiungendosi alla comunale Busseto-Samboseto.
Fra le strade minori, quella delle Piacentine, che si dirama dalla provinciale presso il Pùlgaro, immette a quella che un tempo era la Villa Vidoni, fatta costruire dal principe Giovanni Vidoni Soresina tra il 1820 e il 1835, ora trasformata ad uso agricolo; l'altra strada della Carretta, che si forma in località Cristo, si dirige a Frescarolo: all'inizio è da notare la graziosa cappellina della B.V. della Pietà, eretta nel sec. XVII e nel 1760 restaurata e abbellita di un dipinto a fresco raffigurante la Vergine Santissima.
Nel paese passa il canale del Molino, mentre il territorio frazionale è attraversato dagli scoli di bonifica Canaletto, Nazzano, Garoda, Lavedosa, Buivara e Fontana. Presso il canale Molino, sulla riva della Processione, sorge la bassa e scura Casa Natale di Verdi, dichiarata monumento nazionale dopo la morte del Maestro e mantenuta intatta per volontà dei Marchesi Giuseppe e Leopoldina Pallavicino.
Al centro del paese la Chiesa Parrocchiale, molto antica.
Attorno, gli edifici che ospitano l'Asilo Infantile fondato dal Prevosto Don Carlo Balestra, la Canonica e le opere parrocchiali.
Sul piazzale antistante la Chiesa si trova il Monumento ai Caduti. Ad est della Chiesa stessa, il Monumento a Verdi realizzato nel 1965 dallo Scultore Prof. Comm. Mario Pelizzoni e da lni donato come riverente omaggio al grande Figlio dì Roncole.
Al lalo nord della Chiesa, sorge l'edificio delle Scuole Elementari, inaugurato il 17 dicembre 1967, intitolato al S. Ten. Alpini Alfredo Annoni, Medaglia d'Argento al V.M.; vicinissimo alla Scuola Elementare troviamo l'Ambulatorio del Medico del paese. A fianco della Casa Natale di Verdi, sorge il caratteristico locale dello Scrittore Giovannino Guaroschi.
L'economia del paese, che è il centro più importante del Comune dopo il Capoluogo, è eminentemente agricola e la proprietà risulta frazionata. Il paese è servito dal 17 dicembre 1967 da una rete di acqua potabile.
Il nome di RONCOLE venne definitivamente legato a quello di VERDI in forza del decreto Presidenziale 24.5.1963, facente seguito ad una iniziativa promossa in tal senso da un folto gruppo di Roncolesi e dal loro Prevosto.

* * * * *

Ora, dopo una breve descrizione del nostro piccolo paesino, nella pagina seguente cliccando qui vi illustriamo tutte le realtà presenti a Roncole Verdi.


 

Home
Dove siamo
Come raggiungerci
Cosa visitare
Conoscere il paese
Le Feste Annuali
Guest Book