L'ESTERNO della CHIESA

La facciata

La costruzione attuale fu ricostruita sulla base di un edificio preesistente ed in epoche diverse rimaneggiata. La facciata si presenta attualmente in stile barocco, e risulta costruita nel 1610, con la tipica ripartizione in tre spazi, con tetto a spiovente e frontone triangolare dotato di rosone centrale semplice.Immediatamente sotto il frontone, finestra trifora con luce centrale ad arco a tutto sesto e due luci laterali rettangolari. Portale centrale rettangolare sormontato da cimasa ad aggetto. Due porte laterali più piccole sormontate da piccole finestre rettangolari. Nessun fregio particolare orna la facciata.

La Torre

Nessun documento storico parla dell'anno della sua costruzione; senza dubbio è la parte più antica di tutta la Chiesa e, con ogni probabilità, è di poco anteriore al 1000. Alcuni ritengono che facesse parte della Chiesa preesistente, della quale si rinvennero le traccia perimetrali durante gli scavi nel 1932.
Di forma quadrata e massicciti, alla mt. 27, è costruita in perfetto stile romanico e la cella campanaria è completata ai quattro lati da bifore in cotto a vista. Anche l'orologio, in ferro battuto con quadrante ad Est, è certamente antichissimo. La sua copertura fino alla seconda metà del sec. XVIII era costituita da una cuspide a base circolare che fu abbattuta da un fulmine: fu sostituita da un letto a quattro orditure eosì come si presenta oggi.
Vi sono istallate n. 3 campane (note Sol-La-Si). La torre è legata al nome di Verdi: il Maestro di appena un anno, in braccio alla madre, fu riparato lassù nel 1814 durante la invasione delle truppe di Russia e di Austria, come viene riferito in altra parte del presente volume.

 

Home
Dove siamo
Come raggiungerci
Cosa visitare
Conoscere il paese
Le Feste Annuali
Guest Book