Chiesa Parrocchiale di S. Michele Arcangelo

 

 

Brevi cenni storici

 

Secondo uno storico fidentino, Roncole Verde avrebbe avuto una Chiesa sicuramente agli inizi del secolo XI, esattamente nel 1004, fatta costruire a spese proprie da Adalberto Marchese di Massa, feudatario del luogo. Allo stesso si deve la erezione dell'abbazia di Castione Marchesi.La Chiesa fu però consacrata ben 90 anni dopo, esattamente l'8 maggio 1094. Da allora si celebra, in tale data, la festa della dedicazione.In una Bolla Pontificia di Celestino III in data 4 maggio 1196, diretta al Prevosto di San Donnino in Fidenza, il Sommo Pontefice cita tale Chiesa come S. Michele dei Ronchi. Da antichi Atti ecclesiastici della Curia di Parma appare segnata con una "B" maiuscola davanti al titolo, a significare la dignità di tale Cheisa come "Battesimale" cioè dotata di Fonte per l'amministrazione del primo Sacramento della iniziazione cristiana. Un privilegio riservato alle Chiese di maggiore importanza. Anche per questo fu per molti anni "Chiesa matrice". La zona di Roncole, territorialmente inclusa nella circoscrizione della Pieve di S. Andrea, ma probabilmente passata sotto il controllo di Borgo San Donnino in epoca molto antica, dovette entrare a far parte ufficialmente della Diocesi di Parma in seguito ad accordi per la definizione dei confini tra Parma e Cremona nel 1226. Questa ipotesi sembra confermata da una notizia che troviamo nelle carte dell'Archivio Parrocchiale di Roncole Verdi a firma del Prevosto locale Prandi (1784) e che dice testualmente "Questa Chiesa, dedicata a S. Michele, è una di quelle che furono smembrate dalla Diocesi di Cremona". Mancano però altri documenti a conferma dell'affermazione di Prandi. Nel 1230, nel catalogo delle Decime del Vescovo parmense Grazia, la Chiesa di S. Michele di Roncole Verdi risulta essere fra le Cappelle della Pieve di Borgo San Donnino soggetta direttamente al Vescovo di Parma, ed avere una certa dipendenza dalla Chiesa di S. Maria di Soragna. Dopo la costituzione della nuova Diocesi di Borgo San Donnino (Fidenza) nel 1601, la Chiesa di Roncole Verdi appare sede di Vicariato foraneo, avendo alle dipendenze quelle di Frescarolo e di Semoriva. Il territorio parrocchiale, inizialmente molto esteso, fu ridimensionato nel 1480 con la costituzione della Parrocchia di Semoriva, e nuovamente nel 1926 con quella di Madonna dei Prati. Significativo dell'importanza pastorale della Chiesa di Roncole Verdi è anche il titolo del Parroco, da sempre appellato "Prevosto", cioè Capo di un Collegio di sacerdoti addetti alla cura pastorale di una vasta zona territoriale con diverse Chiese cui accudire.

 

Home
Dove siamo
Come raggiungerci
Cosa visitare
Conoscere il paese
Le Feste Annuali
Guest Book